Il cornetto di corallo
Il portafortuna partenopeo

Dovete sapere che il cornetto di corallo, deve essere “Partenopeo”, in quanto lavorato artigianalmente dai maestri del corallo di Torre del Greco, altrimenti non si carica della forza protettiva tipica dell’amuleto.

Il cornetto e’ usato contro le negatività ed il malocchio, infatti grazie alla sua forma a punta risulta vittorioso contro i nemici, alleato della fortuna e di buon auspicio; deve essere assolutamente di colore rosso, ma può essere anche di corallo rosa, bianco e se ne possedete più di uno rafforzare il potere dei cornetti posseduti.

Dovete sapere che addirittura nel 3400 a.c. si utilizzava qualcosa a forma di corno per affermare la presenza di difesa, protezione e fertilità, come nella mitologia greca , quando Zeus, il padre degli dei, mentre cavalcava la sua nutrice egli spezzò un corno, una giovane ninfa Melissa ebbe pietà e ne curò la ferita. Zeus per ringraziare la ninfa per le cure alla capra, prese il corno spezzato, che all’interno era vuoto e lo riempi di fiori e frutta, regalandolo a Melissa e dicendole che quel corno miracoloso avrebbe scaturito fuori ogni cosa che il suo possessore avrebbe desiderato Questo è il mito del corno dell’Abbondanza o Cornucopia, simbolo della fertilità del terreno.

Oppure Toto’ che amava gli amuleti corni e li elargiva e portava sempre con se’ per scaramanzia ed allontanare le negatività.

Al giorno d’oggi molti dicono “Non è vero… ma ci credo” ed indossando il corno, ecco che arriva qualcosa di positivo.


Leggi anche

Quali sono le varie tipologie di Corallo

Richiedi informazioni
Ti interessa questo articolo e vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.