Il corno
Tradizioni popolari

Uno dei simboli dell'artigianato napoletano


Il corno deriva da fallo e nasce nell'atmosfera magica napoletana, ricca di superstizioni e misteri .
In tempi lontani, nei riti di Priapo dio della fertilità il fallo veniva considerato importante per la sua capacità procreativa.
La stessa cosa si verificò successivamente nei riti di Mithra, divinità di origine asiatiche . L' unione di tanti riti assimilati nei misteri di fede, diffusa a Napoli per contatti esistenti con alcune colonie alessandrine, accostarono al fallo, il cornucopio considerato paniere dell'' abbondanza, necessario al vivere umano.

collezione young

In tal maniera nacque il corno somigliante al fallo per la sua rigidita' ed al cornucopio per la sua forma curva e appuntita.
Il corno è ritenuto arma di difesa contro la sfortuna ed il malocchio , spesso ricorrenti nella superstizione popolare.
In questi casi, per uscire fuori dal maleficio, bisogna protendere le mani mostrando l'indice ed il mignolo (corna).

collezione young

Il gesto va ripetuto tre volte accompagnato da leggere grattatine degli organi genitali .
Tra realtà e fantasia il corno resiste nel suo incatesimo.
Molti dicono, non è vero, alla fine però tutti ci credono .
Tratto dal libro "I misteri di Napoli" del prof. Aldo De Gioia

Richiedi informazioni
Ti interessa questo articolo e vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.